PROGETTO PROMOSSO DALLA DIOCESI DI FOLIGNO

"Nella cittadinanza si esprime la dimensione dell'appartenenza civile e sociale degli uomini"
(Dal libro del Sinodo dei Giovani 2004 - 2007)

mercoledì 17 aprile 2013

Bene comune e Pace: la salvaguardia delle minoranze

La questione dei diritti dei gruppi minoritari è emersa a livello internazionale di pari passo con l’affermazione dei diritti civili e collettivi nel XX secolo. Negli ultimi decenni in particolare l’ineguaglianza sociale, economica e politica fra comunità si è identificata sempre più come fattore destabilizzante e radice di conflitto, come osservato da Kofi Annan, ex segretario generale delle Nazioni Unite, nell’aprile del 2000 nel suo Millennium Report: “Dobbiamo fare di più per evitare che scoppino conflitti. La maggior parte di questi avvengono […] in paesi dove potere e ricchezza sono distribuiti in maniera non equa fra gruppi etnici o religiosi. Il miglior modo per prevenire il conflitto è quindi promuovere soluzioni politiche in cui tutti i gruppi siano equamente rappresentati, combinate con diritti umani, diritti delle minoranze e sviluppo economico diffuso”.
Ne parleremo venerdì 19 aprile alle ore 18 presso il Centro Giovani del Comune di Foligno (c/o piazzetta Piermarini) in uno scambio d'esperienze con:
- Irene Masci cooperante in Kossovo,
- Rita Cacchione Associazione Casa dei Popoli,
- Marta Rossi Oratorio Oratorio Don Mariano di Sant'Eraclio,
- Daria Virginia Massi Caritas Diocesana.
Modera prof.ssa Rita Barbetti Associazione ChiaroScuro.

Saranno presenti la Dott.ssa Maria Frigeri assessore all'infanzia e Dott. Cristian Napolitano assessore ai servizi sociali del Comune di Foligno.

Nessun commento:

Posta un commento