PROGETTO PROMOSSO DALLA DIOCESI DI FOLIGNO

"Nella cittadinanza si esprime la dimensione dell'appartenenza civile e sociale degli uomini"
(Dal libro del Sinodo dei Giovani 2004 - 2007)

martedì 1 marzo 2011

L’incontro con Pietro Grasso e Gherardo Colombo per parlare di Democrazia, Cittadinanza e Legalità

Il Progetto Cittadini del Mondo promosso dalla Diocesi di Foligno agli studenti delle Scuole superiori di secondo grado, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria, sta proseguendo il suo percorso didattico in classe, sui temi della Cittadinanza e Democrazia, Pace e Salvaguardia del Creato, attraverso due modalità di coinvolgimento degli alunni stessi. La prima l’incontro di alcuni autori di libri proposti in collaborazione con il Progetto Lettura promosso dall'Assessorato all'Istruzione e alla Formazione della Regione Umbria. Immigrazione, accoglienza, legalità, l’anniversario del 150° dell’Unità d’Italia e la conoscenza della natura sono i temi principali del progetto di educazione alla lettura dal titolo “Il vizio di leggere” coordinato dalla prof.ssa Ivana Donati. Sottolineo almeno due importanti appuntamenti nel mese di marzo con gli autori: lunedì 14 marzo 2011 alle ore 11 presso il Politeama Clarici l’incontro con il procuratore nazionale antimafia Dott. Pietro GRASSO autore del libro "Per non morire di Mafia" pubblicato dalla casa editrice Sperling & Kupfer. Il secondo appuntamento martedì 15 marzo 2011 alle ore 16 presso l'Auditorium San Domenico con il Dott. Gherardo COLOMBO (nella foto) magistrato dal 1989 al 2005  presso la Procura della Repubblica di Milano, autore del libro "Sulle Regole" pubblicato dalla Feltrinelli. La seconda proposta di attività in classe è la visione di film tematici come “Alla luce del sole” di Roberto Faenza nel quale si racconta la storia dell’omicidio di don Giuseppe Puglisi parroco del quartiere Brancaccio di Palermo ammazzato dalla mafia nel giorno del suo compleanno 15 settembre 1993. “Freedom writers” di Richard LaGravenese. Un film tratto da una storia vera, e narra la vicenda di una coraggiosa insegnante, Erin Gruwell, che osò credere con tutto il cuore in un programma di integrazione razziale sorto all'indomani delle rivolte a Los Angeles nel 1992. “Viaggio alla Mecca” di Ismaël Ferroukhi. La storia generazionale di un anziano marocchino, immigrato in Francia, molto devoto, che vuole compiere il pellegrinaggio alla Mecca e di suo figlio, un ventenne nato e cresciuto in Occidente. Lo scopo di questo percorso cinematografico e d’incontro con gli scrittori è quello di fornire ai giovani quei strumenti riflessivi che li aiutino ad attivare atteggiamenti di consapevolezza civica, di educazione alla democrazia, d’impegno alla lotta delle tante ingiustizie, per realizzare insieme una nuova cittadinanza più attenta alla persona umana e al bene comune.

Nessun commento:

Posta un commento