Passa ai contenuti principali

Incontro con Flavio Lotti Coordinatore della Tavola della Pace

Anche quest'anno ha preso via il progetto Cittadini del Mondo area Democrazia e Cittadinanza. Tra i vari incontri svoltisi recentemente, interessante quello nell'aula lettura del Liceo delle Scienze Sociali e della Formazione, presso l'Ist. Magistrale "B.Angela" , con Flavio Lotti, Coordinatore delle Tavola della Pace e promotore della Marcia della Pace , che si è tenuto il 15 dicembre 2010. Tematica all'ordine del giorno : Speranza e Paura. Protagonisti di questo incontro, due classi quarte che attraverso interventi e riflessioni personali, sono arrivati a definire il significato di queste due parole. Parole che "cambiano in base al contesto in cui vengono usate". Risultato di questo incontro è stato una maggiore sensibilizzazione su problemi e valori che interessano enormemente il futuro non lindo di noi giovani ragazzi.
In questi giorni non è facile parlare di speranza, perché se ne parla tanto e bisogna stare attenti che le parole che usiamo non perdano il loro significato. Paura come conseguenza della speranza, sono queste la argomentazioni trattate da Flavio Lotti nell’ambito delle lezioni in classe del Progetto Cittadini del Mondo area “Democrazia e Cittadinanza”. “La speranza è l’ultima a morire” ma è la prima ad illudere. Durante l’incontro si è discusso molto, con notevole coinvolgimento, il tema era interessante e attuale. Si ragiona su cosa sia la speranza, quando si prova, cosa si prova e soprattutto cosa succede se le aspettative non vengono soddisfatte e di conseguenza deluse. La speranza è un sentimento di aspettativa, di fiducia verso il futuro e verso la realizzazione di qualcosa, quindi è presente e reale nella nostra vita. Questo sentimento e presente quotidianamente, ma a volte non viene soddisfatto. Quando muore, con lui muore anche una parte di noi: “Chi di speranza vive, disperato muore”. E’ un’arma a doppio taglio, fa bene solo se la nutriamo verso cose facili da ottenere, altrimenti serve solo a crearci false illusioni difficili da “digerire”. Un altro sentimento molto comune è la paura. Paura di crescere, di amare, di vivere, di perdere il lavoro, di perdere una persona cara, del domani, di illudersi e di morire. Esistono veri e propri simulatori di paura e i maggiori divulgatori di questa follia sono i mass media, i telegiornali, le radio e la tv in generale. Ci fanno aver paura di attraversare una strada, di incrociare un extracomunitario e persino di contrarre malattie. Una grande e mega speculazione al fine di imbottirci e riempirci come tacchini il giorno del ringraziamento con polizze assicurative per furto, scasso, atti vandalici, incendi, inondazioni, disastri aerei, agenti atmosferici e rapimenti alieni. Una paura falsa, inspiegabile e irrazionale, al fine di? Di incassare i soldi e scappare alle Hawaii.
                                                                                      
Chiara Fiordelmondo 4BLS e Anthea Mattioli 4 AP

Commenti

Post popolari in questo blog

A FOLIGNO I PELLEGRINI PER I CAMBIAMENTI CLIMATICI

Giovedì 4 ottobre alle ore  da Piazza San Pietro a Roma parte il Pellegrinaggio “In Cammino per il Clima” che porterà 20 pellegrini italiani e stranieri da Roma a Katowice in Polonia, dove si terrà la nuova riunione dei leader mondiali sul Clima (COP24). L’Iniziativa, con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare, è organizzata per la tratta italiana, come già nel 2015, da FOCSIV – Volontari nel mondo si concluderà ai primi di dicembre nella cittadina polacca. “Ogni anno assistiamo - Andrea Stocchiero, responsabile policy FOCSIV all’aumento delle conseguenze provocate dai cambiamenti climatici. Un fenomeno provoca sempre più disastri e catastrofi ambientali e che mette a rischio intere popolazioni. I valori e i principi abbracciati dai pellegrini di In Cammino per il Clima sono quelli enunciati dall’Enciclica “Laudato Sì” di Papa Francesco che ha richiamato l’attenzione sulla cura del Creato". Il pellegrinaggio  come nel 2015, sarà guidato da Yeb Saño, ex …

Settimana Giovani Idee per il Territorio

Una nuova edizione della Settimana Giovani Idee per il Territorio che si svolgerà dal 19 al 24 aprile che vedrà protagonisti gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado della città di Foligno a conclusione del Progetto Cittadini del Mondo promosso dalla Diocesi di Foligno nell'anno scolastico 2017-2018, con il patrocinio della Regione Umbria, dell'Ufficio scolastico regionale, della Provincia di Perugia, del Comune di Foligno.
Giovedì 19 aprile 2018 – ore 10 presso l’Auditorium San Domenico convegno dal titolo “Io non ho paura” a conclusione del percorso “L’Europa inizia a Lampedusa” in collaborazione con l’Istituto tecnico tecnologico L. Da Vinci. Interverranno Antonella Iunti Direttore Ufficio scolastico regionale, Tareke Brahme Presidente Comitato 3 ottobre, Simone Varisco Ufficio ricerca della Fondazione Migrantes, Alessandro Maria Vestrelli Dirigente della Regione Umbria.
Sabato 21 aprile 2018 – ore 10 Palazzo Trinci sala conferenza, finale del percorso “Imprenditori d…

PROCESSI DI CAMBIAMENTO, conferenze di formazione

Anche quest’anno la Diocesi di Foligno, a partire da lunedì 15 ottobre dalle ore 16 alle 19, presso l’aula magna della Scuola media Gentile Da Foligno, propone un ciclo di Conferenze di Formazione nell’ambito del Progetto Cittadini del Mondo, indirizzate ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado, ai genitori, assistenti sociali, amministratori pubblici, educatori oratori e gruppi giovanili parrocchiali, operatori pastorali e del sociale, responsabili delle risorse umane.L’obiettivo è quello di riflettere sul ruolo positivo delle relazioni negli ambienti di vita, scuola, lavoro, famiglia, dove sperimentare le proprie competenze e sviluppare la propria identità, in un continuo scambio tra le persone, nel quale i processi emotivi e relazionali assumono un ruolo centrale. Le conferenze sono destinate ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado, ai genitori, assistenti sociali, amministratori pubblici, educatori oratori e gruppi giovanili parrocchiali, operatori pastorali e del soc…