PROGETTO PROMOSSO DALLA DIOCESI DI FOLIGNO

"Nella cittadinanza si esprime la dimensione dell'appartenenza civile e sociale degli uomini"
(Dal libro del Sinodo dei Giovani 2004 - 2007)

martedì 28 settembre 2010

Gli studenti incontrano don Luigi Ciotti

Venerdì 1 ottobre 2010 alle ore 9.00 presso l'Auditorium S. Domenico di Foligno gli studenti delle Scuole superiori di secondo grado incontrano Don Luigi Ciotti fondatore del Gruppo Abele e Presidente dell'Associazione Libera nell'ambito del Convegno su Fratel Carlo Carretto a cent'anni dalla sua nascita. Il convegno è stato organizzatoin collaborazione con il Progetto Cittadini del Mondo promosso dalla Diocesi di Foligno.

1 commento:

  1. Purtroppo non ho potuto partecipare all'incontro ma alcuni miei alunni hanno partecipato! Conosco bene però l'impegno di Don Luigi Ciotti e credo che questa iniziativa è molto importante in un momento in cui valori che da anni sono promossi con passione ed entusiasmo nella scuola, sono messi in pericolo da iniziative come quella della regione Lombarda riportata da Famiglia cristiana che copio di seguito.

    "In base al Protocollo d'Intesa, siglato a Milano alla vigilia della Giornata Internazionale della Pace, dal Comando Militare Esercito Lombardo e dal Provveditore Regionale Scolastico della Lombardia, gli studenti delle medie e delle superiori della regione verranno incoraggiati ad "allenarsi per la Vita" partecipando ad un programma di formazione e di educazione teso ad avvicinare i giovani alle forze armate.

    Il programma di "addestramento" e di avvicinamento degli studenti alle Forze Armate prevede naturalmente percorsi ginnico-militari, arrampicate, attività di orientamento e di primo soccorso, nuoto e salvamento. Non mancheranno "lezioni teoriche" di propaganda militare che il Comando Militare Lombardo suggerisce di inserire nell'attività scolastica di "Diritto e Costituzione" (N.B.: l'insegnamento a cui si fa riferimento è "Cittadinanza e Costituzione" ma forse in Lombardia la parola "Cittadinanza" ha un significato controverso e si è deciso di ometterla).
    Ivana Donati

    RispondiElimina